Subfornitura del Friuli Venezia Giulia: una risorsa di qualita'

Mobili casa, Polacchi e Ucraini incontrano operatori Friulani

mercoledì 3 novembre 2010 un incontro tra operatori stranieri e imprenditori friulani, presso la Camera di commercio di Pordenone, allo scopo di sostenere le medio-piccole imprese del settore mobili e arredo casa nell'affrontare nuovi mercati

Cosa importano principalmente dall’Italia gli operatori del settore arredo casa e mobili di Polonia e Ucraina?

Alla domanda risponde Piotr Pietrycki, Trade analyst dell’ICE di Varsavia: «I principali prodotti che importiamo dall’Italia, in fatto di mobili sono sedie e imbottiti, cucine, mobili per ufficio, per camere da letto, mobili in plastica; ora il consumatore polacco inizia a chiedere una più alta qualità dei materiali e un design più ricercato, ed è disposto a pagare un po’ di più, in alcuni casi fino ad arrivare ai prodotti di lusso».

Per favorire gli scambi tra operatori del Friuli Venezia Giulia e Polacchi e Ucraini, anche in vista dei Campionati Europei di Calcio che nel 2012 si svolgeranno in Polonia e Ucraina, sono stati organizzati a fine ottobre 2010 un incontro a Palazzo Montereale Mantica (la sede della Camera di commercio di Pordenone) una serie d’incontri d’affari tra aziende friulane e acquirenti stranieri.

L’evento, a cura di Concentro, Azienda Speciale della CCIAA Pordenone, s’inquadra nel progetto “Opportunità commerciali nell’Europa Nord Orientale 2”, finanziato dalla L.R. 1/2005 FVG, e ha visto la collaborazione di Unindustria Pordenone, Confartigianato Pordenone, Distretto del Mobile del Livenza, Distretto del Coltello di Maniago, sistema camerale regionale FVG.

fonte: http://www.quotidianocasa.it/2010/11/03/legno-arredo/

Share